Uccisione orsa KJ2, rinvio a giudizio per Ugo Rossi e Maurizio Zanin

L'ex Presidente della Provincia di Trento, Ugo Rossi, e l'ex Dirigente del Servizio Foreste e Fauna, Maurizio Zanin, sono stati rinviati a giudizio per l'uccisione dell'orsa KJ2, eseguita sulle pendici del monte Bondone dal personale del Corpo Forestale. Lo ha deciso il Gip Marco La Ganga.

“Esprimiamo molta soddisfazione per questa decisione del Giudice -  ha dichiarato Simone Stefani, responsabile della sede di Trento della LAV - che conferma la bontà delle nostre ragioni a difesa dell’orsa, che abbiamo sempre sostenuto non solo nella diffida inviata a Ugo Rossi per tentare di bloccare l’uccisione di KJ2, ma anche nelle due volte in cui ci siamo opposti con i nostri legali alle richieste di archiviazione mosse dalla Procura. Ragioni che ora diventano elementi concreti a sostegno dell’impianto accusatorio”.

Fu un’esecuzione decisa in fretta e furia nei giorni di Ferragosto, quasi a voler approfittare di una Trento “svuotata” dalle ferie estive mentre non c’era alcun tipo di problema per l’incolumità pubblica, tant’è che KJ2 aveva condotto i suoi cuccioli a rifugiarsi sulle pendici del Monte Bondone, ben lontano dai centri abitati.

Leggi il comunicato completo

(foto dal web)