Home | Notizie | Anche gli animali nell'appello "Laudato sii" per il clima, la Terra e la giustizia sociale

Anche gli animali nell'appello "Laudato sii" per il clima, la Terra e la giustizia sociale

Leggi l'articolo

Ultimo aggiornamento

martedì 29 maggio 2018 22:00

Condividi

E’ stata presentata ieri a Milano l’Associazione “Laudato sii – Un’alleanza per il clima, la terra e la giustizia sociale”: una lettera-appello cui ha aderito anche il Presidente della LAV Gianluca Felicetti, insieme a numerose altre firme della società civile e della cultura, per promuovere la “cura del Pianeta” e l’interrelazione fra gli impegni per tutti i suoi abitanti, ispirandosi ai valori dell’omonima enciclica di Papa Francesco del maggio 2015.

“Come altri “invisibili”, anche gli animali entrano come protagonisti in questo Appello e in stretta interconnessione tra loro e noi. Con “il rispetto dell’unicità e della dignità di ogni essere”, la battaglia per la liberazione degli animali da ogni oppressione e sfruttamento è giustizia sociale – dichiara il Presidente LAV Gianluca Felicetti, firmatario dell’appello, che aggiunge - esempio-simbolo è la questione alimentare: la massiva produzione animale con il suo contributo ai cambiamenti climatici e ai conseguenti effetti negativi, l’utilizzo delle risorse vegetali per far ingrassare animali nel Nord del mondo, la carenza di cibo per gli umani nel Sud del mondo, le sofferenze degli animali, l’aumento delle malattie dovute ai consumi sbagliati, l’antibiotico-resistenza, l’abbattimento delle foreste, i mega inquinanti trasporti agli impianti di macellazione. C’è bisogno di altro per comprendere la necessità dell’integrazione non solo delle “grida di dolore” ma delle azioni per non farle più emettere?”.

Tra gli aderenti: la presidente della neo associazione la scrittrice Daniela Padoan, insieme a don Virginio Colmegna, presidente fondazione Casa della Carità e cofondatore dell’associazione, don Luigi Ciotti, don Tonio Dell’Olio, Erri De Luca, Moni Ovadia, Gianni Tamino, docente di biologia all’Università degli Studi di Padova, Paolo Rumiz, Salvatore Settis, padre Alex Zanotelli, Padre Guidalberto Bormolini, monaco e scrittore, comunità dei Ricostruttori, Centro Studi Cristiani Vegetariani per l’ecologia spirituale, e molti altri.