Home | Notizie | Noi di LAV diffamati sul sito Circo.it dell'Ente Nazionale Circhi: reato confermato in Appello

Noi di LAV diffamati sul sito Circo.it dell'Ente Nazionale Circhi: reato confermato in Appello

Leggi l'articolo

Ultimo aggiornamento

martedì 1 marzo 2022 23:00

Condividi

La Corte d’Appello di Bologna ha confermato la sentenza di primo grado che aveva dato ragione a noi di LAV contro le infamanti affermazioni pubblicate dal sito dell’Ente Nazionale Circhi.  

La Corte ha preso atto della prescrizione del reato confermando la condanna al risarcimento del danno i cui proventi saranno investiti da LAV in attività di cura e custodia degli animali sequestrati nei circhi e per l’attuazione della Legge delega sullo spettacolo, che dispone il prossimo graduale superamento dell’uso degli animali nei circhi.

Questa vicenda rappresenta solo uno dei tanti casi nei quali la nostra associazione viene attaccata da un settore in crisi che cerca in tutti i modi di colpire, anche in modo illegittimo, chi si impegna per la fine dello sfruttamento degli animali negli spettacoli.  I veri nemici delle Arti Circensi sono quei circhi stessi che continuano a negare la sofferenza degli animali utilizzati e, soprattutto, il fatto che la stragrande maggioranza degli italiani e degli europei è contraria al circo con gli animali.

Chiediamo al Ministro della Cultura Franceschini e al Senato di approvare al più presto la Legge Delega sullo Spettacolo, che include appunto il superamento dell’utilizzo di animali per circhi e spettacoli viaggianti!