Finalmente liberi dai laboratori i 16 Macachi di Modena: il video

I 16 macachi dell’Università di Modena sono finalmente salvi! 

Vi mostriamo la loro nuova casa.

Dopo una campagna di protesta durata anni, l’Ateneo e il Comune di Modena, in attuazione del loro Protocollo d’Intesa che sanciva, nel 2015, la cessazione dei test sui primati non umani, hanno affidato gli animali alla nostra associazione, riconosciuta dai Ministeri della Salute e dell’Ambiente e ritenuta dalla Commissione tecnica e veterinaria l’associazione presentatrice della migliore proposta per assicurare ai macachi una vita serena. 

I macachi stanno bene e si sono già adattati in modo ottimale alla loro nuova casa. Nel Centro di Recupero di Semproniano (Grosseto), ai 16 macachi sono dedicate due nuove strutture appositamente realizzate, un medico veterinario e due specializzati in primatologia, con tutto il necessario per riprendere confidenza nel gruppo, cibarsi con frutta, semi e verdura - che Coop Italia, che ringraziamo, ha scelto di fornire gratuitamente per sostenere questo importante progetto - riscaldati dalla luce naturale del sole e liberi di giocare. Ringraziamo anche l’amministrazione Comunale di Semproniano per l’attenzione dimostrata dal Sindaco, Prof.ssa Miranda Brugi e da tutta la Giunta per questo progetto.

Presto su imagnifici16.lav.it vi presenteremo i 16 macachi e Valeria, la persona che li assiste fin dal primo giorno. Chiunque può contribuire alle necessità e alle cure di questi animali, donando on line dal sito.

DONA ORA