Lodi: inizia il maxi processo per traffico cuccioli, LAV parte civile

Si è aperto oggi presso il Tribunale di Lodi il maxi processo per traffico cuccioli che vede imputate nove persone tra cui due uomini, padre e figlio, già condannati per traffico cuccioli in un altro procedimento, e un veterinario. Gli imputati sono accusati dei reati di associazione per delinquere, traffico illecito di animali da compagnia, maltrattamento di animali, esercizio abusivo della professione veterinaria, falso e frode nell’esercizio del commercio. La LAV si è costituita parte civile

“Questo caso è davvero esemplificativo della realtà di malaffare che si cela dietro il traffico dei cucciolidichiara Ilaria Innocenti, responsabile dell’area Animali Familiari LAVuna realtà cui assieme alla giornalista Macri Puricelli ho dedicato il libro La fabbrica dei cuccioli”.

La LAV ringrazia l’avvocato Roberto Rota del foro di Lodi per l’assistenza legale fornita e chiede all’Ordine dei medici veterinari di Lodi severe sanzioni a carico del veterinario: i reati contestategli oltre a mettere a repentaglio la salute animale e umana non fanno onore alla categoria professionale e infrangono il Codice deontologico della categoria.

Barbara Paladini

COMUNICATO INTEGRALE