Home | Notizie | Lupo avvistato a Bonascola: la sfida per una convivenza sicura fra persone e animali

Lupo avvistato a Bonascola: la sfida per una convivenza sicura fra persone e animali

I lupi sono solo interessati alla ricerca di nuove fonti di cibo ed evitano ogni contatto con l’essere umano. Sono i nostri comportamenti a rivelarsi determinanti per un possibile incontro.

Leggi l'articolo

Ultimo aggiornamento

giovedì 17 novembre 2022 15:43

Condividi

Per una corretta convivenza con l'animale, è fondamentale informare i cittadini

Qualche giorno fa sul territorio del comune di Carrara, a Bonascola, è stata registrata la presenza di un lupo. L’avvistamento dell’animale, unito alla predazione di alcune capre, ha causato grande apprensione fra i cittadini, è quindi fondamentale conoscere alcune nozioni di base sul comportamento del lupo, al fine di favorire la convivenza con la specie, evitando di farsi prendere da ingiustificate paure e preoccupazioni.

I lupi sono animali alla continua ricerca di nuovi territori da colonizzare dove sia loro garantito cibo a sufficienza, aree dove allevare i piccoli e soprattutto sicurezza, che significa sufficiente distanza dai noi esseri umani, da sempre percepiti come una minaccia. Nel caso di Bonascola, quindi, il lupo avvistato potrebbe essere stato attratto da fonti di cibo o molto semplicemente stava esplorando la zona. Le predazioni avvenute nei confronti di alcuni animali allevati, testimoniano quanto sia essenziale custodire gli animali all’interno di recinzioni adeguate evitando di lasciarli allo stato brado. Il cibo, che sia sotto forma di potenziali prede o di scarti alimentari mal gestiti, è un fattore di attrazione fortissimo per qualsiasi animale selvatico, lupi compresi.

I lupi frequentano da sempre gli ambienti antropizzati, senza aver mai creato alcun pericolo per le persone, solo che noi umani normalmente non ce ne accorgiamo, grazie all’elusività tipica della specie. Si aggirano spesso nei pressi delle zone urbanizzate, ma la loro innata diffidenza nei confronti dell’essere umano ha sempre evitato qualsiasi incidente, come dimostrato dallo stesso avvistamento a Bonascola, dove il lupo si è ben guardato dall’entrare in contatto con la persona che l’ha incrociato, ritornandosene immediatamente sui suoi passi.

E’ quindi fondamentale lavorare sulla prevenzione fatta di corretta informazione scientifica nei confronti dei cittadini, unita alla diffusione di precise indicazioni sulla corretta gestione degli animali domestici, dei residui di cibo e dei cassonetti utilizzati per la raccolta dei rifiuti. Massimo Vitturi , area Animali Selvatici

Solamente la messa in atto di azioni che mirano alla convivenza pacifica con i lupi e gli altri animali selvatici, può prevenire qualsiasi incidente. I lupi sono interessati solamente alla ricerca di nuove fonti di cibo, evitando allo stesso tempo ogni contatto con l’essere umano. Sono quindi i nostri comportamenti a rivelarsi determinanti per un possibile incontro ed è quindi su quelli che dobbiamo agire se vogliamo evitare ogni possibile criticità.