Trentino: Mattarella ignora il nostro appello e firma deregulation caccia

Il Presidente della Repubblica Mattarella ha emanato lo scorso 11 dicembre, i decreti legislativi che consentiranno ai cacciatori di Trento e Bolzano di sparare alle specie che sono protette nel resto del Paese, anche all’interno dei parchi regionali. 

“Abbiamo indirizzato numerosi appelli al Presidente della Repubblica – commenta Massimo Vitturi dell’Area Animali Selvatici della LAVevidenziando la gravità di quei provvedimenti voluti dal Governo Renzi, che ora renderanno legale in Trentino Alto Adige ciò che nel resto del Paese è considerato bracconaggio. Appelli rimasti evidentemente inascoltati, sacrificati alla ragion di Stato, come le migliaia di animali protetti che d’ora in poi saranno uccisi dai cacciatori di Trento e Bolzano”.