Meduse e cavallette? No grazie, preferiamo i fagioli

Sempre più spesso si parla dell'aumento incontrollabile del consumo di carne, e proprio ieri su La Repubblica un'immagine mostrava come entro il 2030 si mangeranno, all'anno, 82 milioni di tonnellate di pollo, 39 di carne di bovino e 56 di insaccati. Numeri impressionanti che la nostra terra (tralasciando considerazioni di tipo etico e salutistico) non sarà in grado di sostenere.
Fiumi inariditi, aria carica di CO2, terre sterili e mari deserti sono solo alcuni aspetti conseguenti a questo abuso di carne; un atteggiamento alimentare che fino a 30anni fa non esisteva, ma che ora sta iniziando a presentare il conto.
Le soluzioni proposte sono incredibili: allevare insetti, creare hamburger in vitro o ingurgitare poltiglie a base di meduse.

Ben lontana da giudicare male popolazioni che da millenni hanno scelto fonti alimentari diverse da quelle occidentalmente accettate, la mia domanda è: ma non sarebbe più semplice mangiare fagioli, semi e cereali che già fanno parte delle nostre abitudini? Forse un giorno si riuscirà ad essere così vicini al concetto di civiltà da non cibarsi più di esseri senzienti, ma al momento si dovrebbe, almeno, pretendere di ridurre questo smisurato abuso di carne.

Ai tempi delle nostre nonne si festeggiava un giorno speciale con un piatto unico, ma adesso grazie a imponenti campagne pubblicitarie e subdoli condizionamenti culturali si mangiano parti di animali anche 4-5volte al giorno: un toast al mattino, una pasta al ragù a pranzo, salame all'aperitivo, una bistecca per cena e ed è presto fatto, ma é davvero troppo! Non si può sostenere una tale richiesta ancora per molto tempo.
Allora perché impazzire con involtini di cavallette o carne artificiale quando abbiamo una lunga tradizione di piatti a base di fagioli, ceci, lenticchie, fave, grano, orzo, farro, noci, mandorle e pistacchi?
Per una portata gustosa e ricca non serve cucinare 4 ore un quarto di maiale, basta avere un po' di fantasia. 

Oggi vi propongono un bel polpettone di lenticchie con cipolline glassate:
Ingredienti:

  • 2 zucchine,
  • un porro,
  • 200gr lenticchie rosse,
  • 60g di noci finemente sminuzzate,
  • 1 patata,
  • timo, olio extravergine, sale, cipolline e aceto balsamico.

Preparazione: Immergete le lenticchie rosse in acqua per un’ora. Lavate e grattugiate in una ciotola la patate,le zucchine, tagliate a pezzettini piccoli il porro e rosolate velocemente in padella; quindi aggiungete le lenticchie rosse sgocciolate, le noci, qualche fogliolina di timo tritato, sale e pepe, amalgamate per bene il composto e formate il polpettone. Adagiatelo in una pirofila da forno e aggiungete le cipolline intere, condite con un filo d’olio e una spruzzata di aceto balsamico. Cuocete a 180° per 40’.

Michela Kuan, biologa nutrizionista