#NOACQUARIOTARANTO: il nostro appello alle istituzioni

Il consigliere regionale pugliese Gianni Liviano ha dichiarato di voler far costruire a Taranto un acquario, invitando il 7 febbraio, il Project Manager della Costa Edutainment S.p.A. - società che gestisce gli acquari di Genova, Cattolica e Riccione - per l’individuazione di un sito adatto, insieme al Sindaco di Taranto Melucci.

La cattività, che spesso ci viene prospettata come l'unica soluzione possibile per conoscere questi animali, non è altro che una prigionia inaccettabile.

È necessario cambiare rotta, guardare a un futuro diverso, innovativo, etico e sostenibile, e soprattutto rispettoso del nostro ambiente naturale e degli animali che lo abitano, insegnando alle nuove generazioni a non accettare alcuna forma di sopraffazione e sfruttamento.

Per questo facciamo appello alle parti interessate, in particolare al Comune di Taranto, nella persona di:  Rinaldo MELUCCI - Sindaco di Taranto, avv. Francesca VIGGIANO - Assessore all’Ambiente,  dott.ssa Valentina TILGHER - Assessore allo Sviluppo Economico e Marketing Territoriale - Risorse del Mare; e alla Regione Puglia, nella persona del Governatore Michele EMILIANO, dell’Assessore alla Sviluppo Economico Cosimo BORRACCINO, dell’Assessore alla Qualità dell’Ambiente Giovanni Francesco STEA, alla dott.ssa Loredana CAPONE in qualità di Assessore Regionale alla Cultura; affinché dall’incontro del 7 febbraio nasca un progetto che non preveda la presenza di animali, siano essi catturati in natura o riprodotti in cattività. 

COMUNICATO STAMPA