Home | Notizie | Il Futuro inizia a tavola: solo pasti 100% vegetali in un ospedale di Beirut

Il Futuro inizia a tavola: solo pasti 100% vegetali in un ospedale di Beirut

Leggi l'articolo

Ultimo aggiornamento

martedì 11 gennaio 2022 23:00

Topic

Condividi

Non solo mense vegan per i dipendenti e i collaboratori, c’è anche chi ha optato per non servire alcun cibo di origine animale in un intero ospedale. 

Dopo aver introdotto gradualmente opzioni 100% vegetali in alternativa a pietanze di origine animale, da marzo 2021 l'ospedale Hayek di Beirut, in Libano, è diventato il primo a servire ai pazienti solo pasti plant based.

Una scelta dettata dall'intento di favorirne la guarigione, evitando di presentare loro alimenti che possono essere stati la causa della loro malattia. 

Le informazioni sui danni alla salute che possono causare i cibi di origine animale sono state il motore trainante del cambiamento. “Se l'Organizzazione Mondiale della Sanità classifica la carne lavorata (prosciutto, ecc.) come cancerogena nel gruppo 1A (causa il cancro) - [lo stesso] gruppo del tabacco - e la carne rossa come cancerogena nel gruppo 2A, allora servire carne in un ospedale è come servire sigarette in un ospedale", spiega il post su Instagram, con cui viene annunciata la scelta e continua citando anche la capacità - scientificamente provata - delle diete plant based di prevenire, bloccare e curare diverse patologie.  

L’iniziativa dell’ospedale Hayek, clinica privata attiva dal 1974, è un modo per “iniziare a guardare negli occhi l’enorme elefante che c’è nella stanza”, e ci auguriamo serva da esempio per la ristorazione collettiva di un numero sempre maggiore di comunità.