Home | Notizie | Il futuro inizia a tavola: a Oxford solo cibo 100 percento vegetale negli incontri istituzionali

Il futuro inizia a tavola: a Oxford solo cibo 100 percento vegetale negli incontri istituzionali

Leggi l'articolo

Ultimo aggiornamento

domenica 23 gennaio 2022 23:00

Condividi

Un consigliere del partito dei Verdi ha chiesto che tutte le riunioni e gli eventi del Consiglio della contea di Oxford offrano esclusivamente cibo 100% vegetale, esortando anche a servire più pasti 100% green nelle mense scolastiche dello stesso contesto amministrativo.

La mozione presentata da Ian Middleton è stata approvata il 14 dicembre scorso - nonostante i tentativi di bloccarla da parte dei Conservatori – e si basa sull’innegabile fatto che la produzione di carne e latticini contribuisce in modo significativo alle emissioni di gas serra e alla deforestazione globale e sulla certezza che la riduzione del consumo di tali alimenti sia un elemento fondamentale nella lotta al cambiamento climatico e del miglioramento della salute.

Inoltre, il documento ratificato precisa come sia proprio il Comitato indipendente del Governo britannico per il cambiamento climatico (CCC) a consigliare la riduzione di almeno un quinto del consumo di carne e a indicare il ruolo guida degli enti pubblici nella promozione di opzioni 100% vegetali.

Per quanto riguarda il cibo scolastico, la mozione riporta che solo il 18% dei bambini britannici consuma le cinque porzioni raccomandate di frutta e verdura al giorno. E la dieta della maggior parte dei giovani manca di fibre. Fornire pasti 100% vegetali a scuola, insieme ad un’educazione sulle scelte alimentari sane e positive per il clima sarebbero modi eccellenti per affrontare il futuro del Pianeta e la salute dei ragazzi.

Per iniziare a cambiare, noi di LAV abbiamo lanciato una #SfidaGreen ai Sindaci di Napoli, Roma, Bologna, Milano e Torino, chiedendo di ridurre il consumo di carne nelle mense pubbliche. 

 
Tu puoi aiutarci! chiedi al tuo sindaco di accettare la sfida

FIRMA ORA