Oxford, anche noi alla Conferenza Livestock, Environment and People

Ci siamo anche noi oggi, 7 novembre, all’università di Oxford per partecipare alla Conferenza Livestock, Environment and People (LEAP).

Un appuntamento internazionale che chiama a raccolta professori e ricercatori da tutto il mondo per indagare come arginare il gravissimo impatto ambientale che gli allevamenti intensivi ed il consumo di carne e derivati hanno su ambiente e salute umana.

In questa cornice, Carla Campanaro, responsabile dell’ufficio legale LAV e Academic Visitor alla Oxford University, interverrà illustrando l’inadeguatezza delle attuali discipline europee e della PAC, la Politica Agricola Comunitaria, che ancora oggi finanzia strutture come gli allevamenti intensivi, che oltre ad inquinare integrano gravissime violazioni delle minime necessità etologiche degli animali.

La protezione degli animali è quindi proposta – insieme agli altri strumenti che da sempre LAV sostiene, a cominciare dalla scelta vegan - come strumento concreto per arginare l’impatto ambientale del consumo di carne, alla luce della cornice normativa europea che riconosce l’animale quale essere senziente che necessita tutela anche in agricoltura.