Canile Palermo: STOP del vicesindaco a spedizione cani verso canili privati

Stop della parte politica del Comune, alla parte tecnica dell’Amministrazione, alla spedizione di centinaia di cani dal canile di Palermo verso la struttura privata Dog’s Town di Caserta sulla quale vi sono relazioni tecniche che ne provano la non adeguatezza.

A disporlo è stato il ViceSindaco Marino con una lettera al Dirigente del Servizio Ambiente, Fiorino, che ora dovrà bloccare il trasferimento dei cani, peraltro costosissimo per l’Amministrazione pubblica, già sospeso da ieri per inadempienze della ditta sui mezzi di trasporto da utilizzare.

Sindaco Orlando e ViceSindaco Marino si erano già impegnati con la LAV nei mesi scorsi a non riprendere l’attività di trasferimento dei cani in canili privati, dopo i noti fatti del marzo 2017, poiché incompatibili con le concrete e positive attività di prevenzione del randagismo messe a punto con la nostra associazione e oggetto di un Progetto in corso da alcuni mesi che ci ha già visto prenderci carico nelle scorse settimane di 44 cani in strutture di nostra fiducia per garantire loro l’adozione e al canile di Palermo di evitare il sovraffollamento.

Marino nella lettera a Fiorino ritiene gravi e non accettabile la trasgressione delle regole che mirano al benessere gli animali” esprimendo sconcerto per la stipula di un contratto senza “un approfondimento complessivo in considerazione di talune carenze organizzative riscontrate”.