Home | Notizie | Il coraggio del futuro: piano strategico LAV 2022/2026

Il coraggio del futuro: piano strategico LAV 2022/2026

Ci dicono spesso che siamo dei visionari perché proviamo ogni giorno a guardare oltre e a immaginare il domani che vorremmo fosse realtà.

Leggi l'articolo

Ultimo aggiornamento

lunedì 20 giugno 2022 11:45

Condividi

Il coraggio del futuro: piano strategico LAV 2022/2026

Con questo Piano Strategico il futuro che vuole la LAV lo mette “nero su bianco”, per i prossimi cinque anni. Nonostante la pandemia Covid abbia dato un colpo davvero impressionante anche alla capacità, e alla voglia, di pensare al futuro e nonostante che alcuni cambiamenti si realizzino ormai molto velocemente obbligando a ridisegnarlo man mano.

Come è uso, apprezzato, nella nostra associazione, bilanciamo grandi obiettivi con quanto sapremo e potremo fare concretamente grazie al sostegno di tutte le persone che credono nella LAV, per un mondo migliore. Siamo davvero visionari quindi e daremo ali a queste visioni, ma con piedi ben saldi per terra utilizzati per la corsa quotidiana all’affermazione del rispetto degli animali e a praticare le scelte necessarie a questo cambiamento. Nei consumi così come nelle Istituzioni, nelle piazze così come nell’educazione, così come nella nostra organizzazione.

Quanto leggerete quindi non è né un mero elenco di cose da fare né un libro dei sogni. E quanto non leggerete qui non vuol dire che non sarà più oggetto delle azioni della LAV poiché continueremo a realizzare ogni anno il Documento di Programmazione delle Attività a livello nazionale, con il Congresso dei soci così come i Piani di Azione Locale con le nostre sedi territoriali.

Questo Piano Strategico è stato realizzato come la costruzione sostenibile di una abitazione, la casa dei diritti degli animali: sono decisive le fondamenta, ben salde, sono importanti le colonne per reggere il peso delle responsabilità che ci assumiamo ogni giorno per gli animali, sono determinanti i collegamenti fra tutti questi elementi portanti e una buona base d’appoggio per salirci e guardare, appunto oltre, anche la stella polare che illumina la nostra rotta.

Così costruiremo i prossimi cinque anni delle nostre attività. Per impiegare al meglio la fiducia che soci e sostenitori, anche i tanti che siamo sicuri si uniranno in futuro, ci danno e saranno al nostro fianco. Perché di fronte alla necessità di “non tornare come prima” per non incorrere negli stessi errori e per essere migliori, non a parole, un Pianeta più ospitale e solidale con tutti gli esseri viventi è la condizione per avere il coraggio del futuro. Anche per le prossime generazioni, di tutte le specie.

Il Coraggio del Futuro

Gianluca Felicetti - Presidente LAV