Ponte Morandi: abbiamo preso in cura mamma gatta e gattini, ultimi sopravvissuti

La tragedia del crollo del Viadotto Morandi che ha colpito la città di Genova alla vigilia di Ferragosto, ci ha visto subito attivi sul posto per cercare di offrire aiuto e gestire le emergenze legate agli animali.

Oggi, a quasi un mese da quel giorno terribile, vogliamo raccontarvi una storia a lieto fine che parla del salvataggio degli ultimi, rimasti sotto le macerie del viadotto crollato, e della speranza per la vita che nasce e resiste.

Soltanto pochi giorni fa, infatti, grazie alla nostra Sede locale - coordinata con grande esperienza, da Daniela Filippi, e intervenuta tempestivamente sul campo nei giorni della tragedia - abbiamo realizzato l’ultimo intervento di salvataggio, recuperando dall’area del disastro una mamma gatta con i suoi gattini di pochi giorni, ben sette cuccioli, ostinatamente attaccati alla vita.

Con il supporto della Protezione Civile, cui va il nostro ringraziamento per la disponibilità, li abbiamo portati in salvo, ed è una nostra volontaria che se ne sta generosamente prendendo cura, in attesa che possano trovare una famiglia che li accolga.

Finito lo svezzamento, per i piccoli si cerca adozione. Chi volesse adottarli potrà scrivere a lav.genova@lav.it.