Home | Notizie | Processo attivisti che liberarono cavie a farmacologia: 25 giugno la sentenza

Processo attivisti che liberarono cavie a farmacologia: 25 giugno la sentenza

Leggi l'articolo

Ultimo aggiornamento

mercoledì 20 giugno 2018 22:00

Condividi

Lunedì prossimo, 25 giugno, verrà pronunciata la sentenza del procedimento penale nei confronti delle attiviste e degli attivisti che il 20 aprile 2013 occuparono gli stabulari del Dipartimento di Farmacologia dell’Università Statale di Milano e liberarono 400 topi e un coniglio.

Il Coordinamento Fermare Green Hill invita tutti a presentarsi in aula al Tribunale di Milano, sezione ottava, per le 12:15, per esprimere solidarietà agli attivisti e alle vittime della sperimentazione animale in questo processo di estremo valore simbolico nella lotta alla vivisezione.

Nella scorsa udienza sono state sentite e depositate le dichiarazioni spontanee dei tre imputati, durante le quali sono emersi particolari agghiaccianti tra cui lo smaltimento di 35kg di carcasse di topi ogni 3-4 giorni. Un processo reso ancora più importante dal fatto che ha fatto crollare un altro piccolo pezzo di muro dietro il quale si nasconde la vivisezione. Lunedì, dopo l’arringa difensiva del legale del coordinamento, il giudice emetterà la sentenza.  

Noi ci saremo, per sostenerli e per far capire che il movimento animalista non conosce sigle, ma è un fronte forte e unito che combatte per la giustizia, lottando per il diritto alla vita di animali e uomini.

Michela Kuan
Responsabile LAV area Ricerca senza Animali