Puglia, emergenza freddo nei canili: LAV dona le prime 50 cucce

A seguito dell’emergenza freddo in Puglia, sono stati tantissimi gli appelli e le segnalazioni di animali in difficoltà, giunti alla sede nazionale e alle sedi locali LAV. Immediata la nostra risposta: abbiamo attivato una raccolta dedicata e consegnato le prime 50 cucce, siamo intervenuti e restiamo sul campo in soccorso dei quattro zampe, con i nostri volontari.

L’ondata di freddo e neve che ha interessato la regione, in particolare i comuni di Taranto e Bari e le frazioni limitrofe, ha infatti creato innumerevoli disagi all’interno di alcuni canili, rendendo impossibile lo svolgimento delle ordinarie attività di accudimento dei cani e mettendone a repentaglio la vita. 
Ci siamo attivati immediatamente e, grazie ai contributi ricevuti da nostri soci, sostenitori e attivisti, siamo potuti intervenire sul campo in modo tempestivo: tra venerdì e sabato sono state consegnate le prime 50 cucce coibentate di taglia maxi. Presenti sul posto per offrire aiuto le attiviste della sede locale LAV Taranto, che coordineranno la consegna degli aiuti fino alla fine dell’emergenza.

Ma la nostra attività in risposta all’allarme-freddo non si limiterà a questa sola operazione: innumerevoli sono le raccolte di cibo e coperte organizzate in diverse parti d'Italia dalle sedi locali LAV e continuano a giungere offerte di aiuto grazie alle quali potremo continuare a soccorrere, per quanto possibile, gli animali in difficoltà.
Come abbiamo fatto e faremo nelle zone colpite dall'evento sismico del 24 agosto 2016, monitoreremo la situazione per poter fronteggiare al meglio anche questa emergenza. 

Per informazioni o segnalazioni, scrivi a: adozioni@lav.it

Federica Faiella
Responsabile area Adozioni