Home | Notizie | Quanta acqua sprecata per un chilo di carne!

Quanta acqua sprecata per un chilo di carne!

Milano Bookcity presenta "Gli stati generali dell'acqua". Il libro, a cura di Daniela Padoan, ospita un contributo di Gianluca Felicetti sull'acqua consumata dagli allevamenti intensivi.

Leggi l'articolo

Ultimo aggiornamento

martedì 15 novembre 2022 12:09

Condividi

L'acqua non è una risorsa scontata

L’acqua è una risorsa essenziale per la nostra esistenza: sembra una presenza scontata finché non viene a mancare, o finché la sua eccedenza non si trasforma in catastrofe.

Ce lo ricorda Daniela Padoan ne “Gli stati generali dell’acqua”, libro da lei curato e appena pubblicato da Castelvecchi Editore nella collana "Lupicattivi". Il volume è ua raccolta di voci di uomini e donne, testimoni e ispiratori di battaglie straordinarie per l’acqua, che portano un contributo di riflessione e conoscenza su questa risorsa indispensabile alla vita del pianeta.

LAV ha avuto il piacere di contribuire al testo con un capitolo dedicato a “L'acqua sequestrata dall’allevamento intensivo”, a firma del nostro presidente Gianluca Felicetti.

15 mila litri, quindicimila (!), per 1 chilo di carne bovina, uno. Basterebbe questo dato del Water Footprint Network a far capire l’insostenibilità di una trasformazione così poco produttiva e iperfagocitante, come quella che avviene nell’allevamento, con punte verso l’alto per quello realizzato nei sistemi intensivi (…).
Gianluca Felicetti , Presidente LAV

Il libro sarà presentato venerdì 18 novembre alle ore 18.00 in occasione dell'evento organizzato a Milano Bookcity (via F. Brambilla 10, Milano). Fra i relatori ci sarà anche il nostro presidente:

Gli stati generali dell’acqua’" è un libro utile e istruttivo che offre molti punti di vista di esperti su aspetti di primaria importanza per la nostra esistenza: acqua bene comune, l’impatto della crisi climatica sugli oceani, l’acqua inquinata, contaminata e sprecata per produzioni come gli allevamenti, di cui non possiamo più ignorare l’impatto sugli animali, sull’ambiente e sulla nostra vita. Affrontare la crisi idrica significa parlare anche di discriminazione, di crimini contro la natura e il vivente, di accesso all’acqua non scontato per tutti, temi che devono interessare e generare cambiamenti della politica e quindi delle produzioni e delle scelte personali. Gianluca Felicetti, Presidente LAV



FOTO TESTATA DI AP

Leggi la nostra ricerca!

#CARISSIMACARNE: scopri l’impatto nascosto della produzione e del consumo di carne in Italia in termini di costi ambientali e sanitari.

Leggi la ricerca!