Regolamento Botticelle: spostarle nei parchi non risolve il problema!

Potremo commentare approfonditamente nel merito appena sarà disponibile il testo della proposta di Regolamento che la Giunta ha deliberato ieri sera, ma sicuramente, oggi, come promotori della Delibera firmata da oltre 10mila romani per l’abolizione delle botticelle, bocciata dall’Aula Giulio Cesare quasi tre mesi fa, possiamo amaramente dire che, a differenza dei vetturini, non siamo stati nemmeno consultati dalla Sindaca Raggi, dall’Assessora Montanari o dagli Uffici capitolini.

L’annunciato spostamento della trazione a cavalli dalle strade ai parchi urbani, di cui non sono note le scadenze, una volta che sarà approvato il Regolamento fra qualche mese, non risolverà il problema della sofferenza degli oltre 80 cavalli utilizzati nonché i problemi legati alla trasparenza fiscale del servizio e dell’occupazione abusiva dell’ex mattatoio con tanto di luce pagata dai contribuenti, e le stalle costate oltre 1.300.000 euro a Villa Borghese, decise dalle precedenti Giunte e rimaste vuote anche con questa Amministrazione.

Questa la nostra posizione, condivisa con le Associazioni Animalisti Italiani, Avcpp-Io libero, Enpa e Oipa.

E' la terza calda estate di Giunta Raggi nella quale cambierà nulla per le sofferenze dei cavalli, e anche la possibilità di voltura della licenza in servizio taxi è opportuno ricordare che è in vigore dal 1998, con scarsi risultati.

L’impegno dell’abolizione delle botticelle contenuto nel programma della Sindaca viene rimandato a una Legge nazionale che noi, a prescindere, chiediamo da tempo ma siamo sicuri, con il Movimento 5 Stelle al Governo sarà fatta in tempi rapidi e se ne farà promotrice la stessa Sindaca di Roma.