Per gli animali c'è Speranza? In piazza il 26-27 ottobre: #BASTATESTANIMALI!

L’uso di animali per test che riguardano fumo, droghe e alcol è un paradosso etico e scientifico: eppure, in Italia gli esperimenti per testare sugli animali queste sostanze sono stati finora consentiti e hanno goduto, nella fase più recente, di una proroga di 3 anni che terminerà il 1# gennaio 2019.

Chiediamo al Ministro della Salute Roberto Speranza di confermare il divieto dei test su animali per le sostanze d’abuso, come alcol, nicotina e droghe: per questo sabato 26 e domenica 27 ottobre saremo presenti in più di 300 piazze d’Italia.

 

Nel campo delle sostanze d’abuso, esistono infatti esperimenti che:
 
  • sottopongono gli animali coinvolti a livelli di dolore altissimo;
  • sono test su animali assurdi e discutibili sul piano scientifico ed etico.

SCOPRI I TEST “FOLLI”

I test su animali non sono discutibili solo sul piano etico e scientifico, ma anche in termini di competitività: United States Environmental Protection Agency, Stati Uniti ha annunciato di voler ridurre al 30% (entro il 2025) i finanziamenti alla ricerca sugli animali, per poi abolirli del tutto entro il 2035. Per essere al passo con la ricerca internazionale ed evitare “fughe di cervelli”, è necessario sostenere e finanziare la ricerca che non usa animali, senza più preconcetti.

Per questo, chiediamo di aumentare subito di almeno il 50% le risorse dedicate ai test senza uso di animali, in attuazione di normative ancora gravemente disattese in Italia, col rischio di penalizzare la ricerca in termini di efficacia e di costi.

COMUNICATO STAMPA