Home | Notizie | Sosteniamo le "bambine", macache salvate dalla sperimentazione

Sosteniamo le "bambine", macache salvate dalla sperimentazione

Leggi l'articolo

Ultimo aggiornamento

mercoledì 28 luglio 2021 22:00

Condividi

Anche nel 2021 rinnoviamo il nostro sostegno alle "bambine", un gruppo di macache salvate dai laboratori e ospitate nel Parco Faunistico dell’Abatino, nel Lazio, dal 2010.

L’associazione Vita da Cani, che le ha in custodia, ha rivolto, anche quest’anno, un appello per contribuire al mantenimento delle “bambine”: erano 12, ma le più anziane ci hanno lasciato e sono rimaste solo in 8. Viola, Shiva, Aktarus, Capitan Arlock, Monique, Giada, Lara e Andy portano ben impressi i segni dell’orrore della vivisezione, con un numero tatuato sul petto che ci ricorda come per la Legge loro siano solo oggetti, destinati a inutili esperimenti dolorosi e alla morte. Le bambine sono un gruppo coeso, molto unito attorno alla capobranco: Viola. Oggi, sono ospitate in una nuova grande struttura immersa nel verde e da lì comunicano e vedono altri animali, tra cui cebi dai cornetti (primati anche loro) e tanti uccelli.

Salgono, così, a 5 le colonie di primati da sperimentazione salvati in Italia. Ricordiamo, infatti, il recente successo con la dismissione e chiusura della linea di ricerca su scimmie per sempre presso l’Università di Verona oltre a Padova, Modena e al gruppo di uisititì ospitate nel 2011.

Purtroppo, sono ancora tantissimi i primati usati nei laboratori italiani (586 in un solo anno) e in tutta Europa (8'583), nonostante le norme prevedano tutele speciali per questa specie e la grande maggioranza dei cittadini sia contraria a questa obsoleta e pericolosa pratica.

Tutto ciò deve cambiare e subito! Sostieni la ricerca senza animali 

DONA