Test su animali per alcol, droghe e tabacco, no a slittamento stop

Ancora un tentativo per evitare l'entrata in vigore, dal 1° gennaio prossimo, del divieto di sperimentare sostanze d'abuso sugli animali, dopo le proroghe disposte già due volte negli anni, di cui l’ultima nel dicembre scorso.

I tre emendamenti presentati in Commissione politiche europee alla Camera, al voto la prossima settimana, infatti, mirano a cancellare il divieto di testare alcol, droghe, tabacco sugli animali, o almeno a posticiparlo di altri due anni.

Già ad agosto scorso il fronte favorevole alla sperimentazione animale ci aveva già provato: un tentativo che siamo riusciti a bloccare al Senato, protagonista la senatrice a vita CattaneoQuesto ulteriore tentativo è l’ennesima mossa di una classe politica che non vuole guardare al futuro, e che ignora le voci di oltre 200 ricercatori che chiedono e vogliono una scienza diversa, utile, sicura e predittiva, una ricerca nuova.

Chiediamo ai membri della Commissione politiche europee della Camera di bocciare questi emendamenti e al Ministro Speranza di dare il suo parere negativo, garantendo, finalmente, l'entrata in vigore 1° gennaio 2021 del divieto di test animali per le sostanze d’abuso, a tutela dei diritti animali e per il progresso della ricerca.

Comunicato stampa