Storia di Celestino, simbolo del nostro 2020 in prima linea nell'emergenza

Il 2020 è stato un anno eccezionale, per la gravità della pandemia ma anche per l’incredibile risposta di solidarietà: anche noi, sin dal primo lockdown di marzo, ci siamo mobilitati a livello nazionale e locale, mettendo in campo energie, risorse e soluzioni nell’emergenza, per non lasciare solo nessuno.

ECCO COSA ABBIAMO FATTO, E STIAMO CONTINUANDO A FARE: 
 
  • gestito più di 20 mila richieste d’informazione e d’aiuto, con il nostro front desk
  • con il nostro Ufficio legale, fornito consulenza ai cittadini, e note informative alle Forze di Polizia;  
  • soccorso animali randagi, colonie feline fornito aiuto ai privati con animali, grazie alle 30 Sedi locali, con quasi 200 volontari
  • fornito assistenza sul territorio di Roma con la nostra ambulanza veterinaria;  
  • stanziato uno speciale Fondo di Emergenza Covid di 60.000 euro grazie al quale, tra le altre cose, è stato fornito cibo a 900 gatti e a 300 cani, per un totale di oltre 30.000 pasti, curato 25 animali, aiutate famiglie con animali, in stato di disagio economico. 
CELESTINO, STORIA-SIMBOLO DELL’IMPEGNO LAV IN TEMPO DI LOCKDOWN 
 

Vogliamo affidare l’augurio per un nuovo anno sempre più solidale con gli animali, a una bella storia che attraversa tutto il 2020, e che prende le mosse proprio dai servizi che abbiamo attivato all’inizio della pandemia.

Celestino, questo il nome del protagonista, è il simbolo di tutti gli animali che, giorno dopo giorno, abbiamo soccorso e salvato nella durissima quotidianità degli ultimi mesi.  

 È quasi la mezzanotte del 1° aprile, in pieno lockdown, Celestino piange disperato nel parcheggio deserto di un’azienda in provincia di Modena. Un dipendente che aveva appena finito il suo turno, mosso a compassione, contatta la responsabile della nostra sede locale, che – ben informata su come affrontare gli spostamenti in questo momento particolare - corre sul posto e lo prende con sé.  

“Vagava da giorni, a giudicare dal pelo lungo e bianco, bellissimo ma sporco. Il gatto era abituato a stare in casa, quindi pareva proprio abbandonato, poiché nonostante gli appelli fatti, nessuno lo ha mai richiesto né riconosciuto – racconta Annalisa, di LAV Modena, che spiega - Celestino ha avuto diversi problemi di salute, fortunatamente non gravi, ma per rimetterlo completamente in sesto sono stati necessari alcuni mesi. Poi finalmente, la bella notizia: una coppia di amici ha deciso di adottarlo per dare una compagna a Meringa, la loro splendida gattona bianca dai grandi occhi azzurri. Inizialmente l'atmosfera era un po' freddina, ma con il giusto tempo e un po’ di pazienza, Celestino ha conquistato la sua amica e ora sono una coppia perfetta!”.

La storia di Celestino, orfano in piena pandemia, che ha trovato cure e una nuova famiglia, è il nostro augurio per tutti gli animali, e il simbolo del nostro lavoro, in prima linea nell’emergenza Covid-19.  

Chi, anche in questi giorni, avesse bisogno di informazioni o di aiuto per la cura e l’assistenza di animali, potrà rivolgersi al nostro Front Desk nazionale (06.4461325 - [email protected]) o contattare la Sede LAV più vicina.

#NONLASCIAMOSOLONESSUNO