Storie dal front desk. 3/Deve tornare in Svizzera, ma non senza i suoi gatti!

In questi giorni drammatici che stanno scuotendo il nostro Paese, molti di voi si trovano ad affrontare cambiamenti inaspettati, che mettono alla prova i legami e gli affetti, anche quelli per gli animali con cui condividete la vostra vita. 

È quello che è accaduto a Laura, cittadina svizzera che da anni lavora a Bologna, dove vive in compagnia dei suoi quattro gatti, Lucino, Musetta, Lince e Oberon. Allo scoppiare dell’epidemia da Covid-19, Laura deve e vuole tornare nel suo Paese, ma ha bisogno del passaporto veterinario europeo per portare con sé anche i suoi gatti.

Per una settimana prova in tutti modi, attraverso i canali ufficiali, insiste ma non riesce a risolvere il suo problema.

Ha già effettuato le vaccinazioni antirabbiche e sono passati i 21 giorni previsti, gli animali hanno il microchip ma non riesce a fissare un appuntamento per il rilascio dei passaporti. L’emergenza, evidentemente, sta creando difficoltà all’intero sistema, ma intanto i giorni passano e lei è bloccata, senza poter tornare a casa. Non una vacanza o una richiesta immotivata, ma il diritto di una cittadina straniera a tornare in Patria, e a non commettere il reato di abbandono di animali ex art 727 seconda parte Codice penale, di cui si renderebbe responsabile se lasciasse qui i suoi animali. Cosa che, ovviamente, Laura non contempla tra le possibili opzioni!

Poi, dopo alcuni giorni viene a conoscenza del servizio attivato da LAV, e chiama il nostro front desk allo 06.4461325: ormai è venerdì sera, ma ci mettiamo subito in moto, chiamando gli uffici competenti, anche ai numeri di reperibilità notturna e festiva.

Non ci arrendiamo e grazie a vari tentativi, arrivano i primi sì.

Sono passati alcuni giorni, i passaporti per i gatti sono arrivati e, con loro, un messaggio per LAV da parte di Laura: “un grazie commosso per il vostro intervento fondamentale e risolutivo. Sarò felice di destinarvi il mio 5XMille, perché altre persone e animali possano essere aiutati grazie al vostro intervento. Intanto mi sono iscritta come socia ordinaria…”

Anche tu nell’emergenza da coronavirus stai incontrando difficoltà burocratiche legate ai tuoi animali? Devi affrontare una situazione inaspettata che li riguarda e non sai come fare? 
 

Cerca tra le FAQ se c’è la risposta che fa per te, o contatta il nostro front desk!

SCRIVI

Oppure chiama i numeri 06 4461325 e 320 4795555 

(5 linee attive, ci scusiamo per eventuali attese, risponderemo a tutte le vostre chiamate!)