Piera, volontaria nell'emergenza: vi racconto le gioie del nostro lavoro

Sarà che in questo periodo siamo quasi sempre a casa e non vediamo nessuno, sarà che spesso come volontari abbiamo a che fare con brutte vicende… ma c’è un impegno per me preziosissimo, un appuntamento che aspetto ogni giorno con gioia e che vorrei condividere con voi. 

Dalla Vigilia di Natale e per diverso tempo, insieme alla mia amica volontaria Michela, mattina e pomeriggio, abbiamo portato a spasso quattro bellissimi cani, la cui famiglia era in isolamento per Covid.

 
AIUTACI ANCHE TU A NON LASCIARE SOLO NESSUNO

DONA

Non c'è giorno che non mi sia alzata all'alba con entusiasmo, non vedendo l'ora di essere con loro, di poter correre e giocare con loro lungo l’argine, al mattino, o quando il sole stava calando. 

Poter aiutare le famiglie e i loro cani è un insieme di emozioni che gli animali ti regalano per primi, sono attimi di semplice felicità: quando ci sentono arrivare e abbaiano correndo giù dalle scale, le feste che ci fanno quando ci vedono, la condivisione del silenzio che ci circonda per le strade e nei prati, respirare insieme il profumo dell’aria fresca. 

E poi c’è la gioia di vedere le persone affrontare la battaglia contro il Covid, sollevate dalla paura di non potersi occupare dei propri cani, e contente che ci siamo noi a prendercene cura. 

In questi momenti – specie con l'emergenza che stiamo vivendo, e mille fonti di preoccupazione – realizzo ancora di più quanto di bello il volontariato ci regali, e mi sento felice ed orgogliosa di farne parte. 

Piera Costa 
Volontaria LAV di Vicenza