Home | Notizie | Basta servire agnelli a tavola.Sosteniamo il progetto di Thegreenplace

Basta servire agnelli a tavola.Sosteniamo il progetto di Thegreenplace

Leggi l'articolo

Ultimo aggiornamento

domenica 22 marzo 2015 23:00

Condividi

Insieme ad altre associazioni abbiamo aderito alla campagna pubblicitaria “A Pasqua fai un sacrificio. Non Uccidermi” promossa da Thegreenplace.

Il progetto nasce da un gruppo di volontari e da Thegreenplace, un rifugio per animali liberati dallo sfruttamento umano creato a Nepi (Viterbo) dal fotografo Marco Biondi circa due anni fa, quando proprio noi della LAV gli abbiamo affidato alcuni animali provenienti dal sequestro di Signa.

Da allora Thegreenplace ha accolto e curato oltre 100 animali, inclusi alcuni agnellini.

Sosteniamo la loro campagna e invitiamo le famiglie italiane a festeggiare l’imminente festività religiosa senza proporre in tavola la crudeltà che un menu a base di carne porta con sé.

Sono circa 400 mila, infatti, gli agnelli e i capretti che vengono uccisi ogni anno, in contrasto con la resurrezione che questa festa rappresenta, e anche se negli ultimi cinque anni il numero degli agnelli e dei capretti macellati è più che dimezzato (passando da 4.834.473 nel 2010 a 2.129.064 nel 2014), anche un solo animale ucciso è troppo e continueremo la nostra opera di sensibilizzazione affinché si raggiunga la quota zero.

Testimonial della campagna sono: DANIELA POGGI, CLAUDIA ZANELLA, ANNA AMMIRATI, DANIELA MARTANI, LOREDANA CANNATA, DIANA DEL BUFALO, MARIA GRAZIA CAPULLI, GIOVANNI BAGLIONI, LODOVICA MAIRE’ ROGATI, ALESSANDRA CELLETTI, NUNZIO FABRIZIO, NORA LUX, CHRISTIAN STELLUTI.