#UNAVECCHIAMICIZIA: nuova vita per i cani del Rifugio APACA di Belluno

Si è svolto ieri domenica 14 ottobre a Belluno, l’evento conclusivo del progetto LAV per il recupero comportamentale dei cani ospiti del Rifugio APACA di Belluno.

Cani e volontari hanno percorso le vie del centro storico tra la curiosità e l’interesse dei passanti. Tutti hanno camminato al fianco del volontario di riferimento con grande attenzione a ciò che incontravano e ai rumori inusuali della città, dimostrando di essere cani in grado di diventare da subito compagni affidabili e affettuosi.

L’iniziativa fa parte dei due progetti realizzati da LAV in collaborazione con l’Associazione APACA di Belluno, nell’ambito della campagna nazionale LAV "Questa è una vecchia amicizia”, realizzata in collaborazione con i sindacati dei pensionati CGL, CISL, UIL per sensibilizzare la collettività, soprattutto i pensionati, sul tema delle adozioni di cani e gatti adulti detenuti nei canili e gattili di tutta Italia e favorirne l’adozione.

  • Grazie al corso LAV “Il recupero comportamentale dei cani ospitati in canile”, curato dal nostro educatore Mirko Zuccari e durato un intero anno, sono stati formati 25 volontari, 2 educatrici e 1 veterinaria comportamentalista e ben 15 cani sono stati recuperati e oggi sono pronti a entrare in una famiglia che se ne prenda cura.

Ma il corso di formazione per il recupero comportamentale dei cani ospitati dal Rifugio Apaca, non è il solo intervento che abbiamo promosso nell’ambito della campagna “Questa è una vecchia amicizia”:

  • il progetto “Sogni d’Oro”, che abbiamo realizzato con un investimento di 25.000 euro reso possibile anche grazie alla generosità di una sostenitrice dell’associazione, ha visto la donazione - e l’inaugurazione, nell’agosto 2017 - di 34 cucce coibentate per gli ospiti della struttura, soprattutto quelli anziani, per difendersi dalle temperature rigide dell’inverno e dal caldo torrido d’estate. 

“Grazie a questi interventi e alla sinergia tra LAV, i volontari della sua sede di Belluno e il Rifugio APACA è stato possibile ottenere grandi risultati e molti altri ne arriveranno nel tempo – dichiara Federica Faiella, responsabile LAV area Adozioni e aggiunge – in un anno, dei 43 cani ospitati ben 15 hanno trovato una famiglia e nuove prospettive si aprono per gli altri e per quelli che arriveranno. Le nuove cucce consentiranno agli animali, specie a quelli più anziani, una più confortevole permanenza nel rifugio, mentre gli strumenti acquisiti grazie al corso di formazione offriranno agli animali con problemi comportamentali maggiori opportunità di adozione, aprendo le loro vite alla speranza di una vera famiglia”.