Home | Notizie | Vaccini anti-influenzali. L'ennesimo business?

Vaccini anti-influenzali. L'ennesimo business?

Leggi l'articolo

Ultimo aggiornamento

giovedì 27 novembre 2014 23:00

Condividi

Ancora una volta si parla di vaccini. A pochi giorni di distanza dalla sentenza del tribunale del lavoro di Milano che ha stabilito il mantenimento a vita di un bambino affetto da autismo ammettendo una correlazione tra vaccino esavalente e insorgenza della malattia, ora scatta l’allarme per il quello antinfluenzale FLUAD in seguito a cinque decessi sospetti, avvenuti in seguito alla somministrazione del vaccino. 

Ma cerchiamo di capire meglio cosa c’è dietro a queste massicce campagne di promozione dei vaccini “stagionali”.

I vaccini contro l’influenza sono spesso indicati come indispensabili salvavita e come esempio della necessità della sperimentazione animale  a scapito di serie e concrete campagne di prevenzione, che vengono sostituite da pubblicità che creano una dipendenza da “farmaco” anche per persone sane, adulte e in salute.

Michela Kuan

Biologa Responsabile LAV Vivisezione

LEGGI IL COMMENTO INTEGRALE