Giornata dell'Alimentazione: appello a Parlamento UE. #NONCOMEPRIMA

La Giornata Mondiale dell'Alimentazione nel 2020 cade in un momento di enorme difficoltà a livello globale. Ora più che mai è il momento di capire che solo cambiando l’alimentazione in modo lungimirante e consapevole, il mondo avrà un futuro e sarà possibile bloccare la diffusione di virus che approfittano dell’ingordigia distruttiva dell’uomo.  

La prossima settimana al Parlamento Europeo, si voteranno, nell’ambito della PAC, le proposte di modifica al Regolamento che istituisce un'Organizzazione Comune dei Mercati (OCM) dei prodotti agricoli (2018/0218 COD).   

Per sostenere la necessaria valorizzazione delle proteine vegetali, con la coalizione Eurogroup for Animals abbiamo sottoscritto una lettera che invita i Parlamentari europei ad opporsi agli emendamenti 165 e 171, inclusi nella relazione

  • l’emendamento (165) che proibirebbe termini accettati e di uso comune, come "hamburger vegetariano" o "bistecca 100% vegetale”. 
  • l’emendamento (171) continuerebbe invece a limitare la denominazione delle alternative ai latticini e a vietare denominazioni come "stile yogurt", "alternativa al formaggio" o "sostituto del burro" per descrivere i prodotti a base vegetale.   
Entrambi gli emendamenti sono da bloccare perché facilitare la diffusione degli alimenti vegetali è un imperativo! 
 

Lo chiediamo anche nel nostro Manifesto “Non torniamo come prima”: spostare i finanziamenti pubblici dagli allevamenti verso la produzione di cibi vegetali, e incentivare la diffusione delle proteine vegetali portando l’IVA dal 22% al 4% anche delle bevande vegetali. 

ADERISCI ANCHE TU