Zoomarine, registrati livelli di rumore fuori controllo: urgente ispezione ministeriale

E’ uno zoo con formale licenza ma è contemporaneamente un parco divertimenti: per questo, da anni, Zoomarine propone spettacoli con mammiferi marini attorniati da concerti, dj set, feste, happening, oltre al fisiologico rumore prodotto dall’accesso quotidiano di un pubblico molto ampio. 

A questo rumore, ovviamente, gli animali sono sempre esposti. Per questo sabato 20  luglio abbiamo fatto un sopralluogo per misurare i livelli di inquinamento acustico, per valutarne la compatibilità con la detenzione di delfini e pinnipedi: il livello medio delle rilevazioni durante l’evento “DJ-SET con i VALESPO”, durato due ore, era di 90 dB: come ascoltare continuativamente, per 120 minuti, il rumore di una motosega, o il passaggio di un treno. I picchi di rumore raggiunti durante l’evento, inoltre, sono stati di 110 dB, equivalente al rumore assordante che si percepisce in una discoteca, o a quello di un martello pneumatico.

Gli spettacoli, poi, si svolgono a ridosso delle vasche degli animali, che non hanno possibilità di sottrarsi al rumore prodotto.

Abbiamo chiesto ai Ministeri dell’Ambiente e della Salute una immediata ed urgente ispezione per verificare la compatibilità dell'attività di Zoomarina con le norme che regolano le attività degli zoo, e con il benessere che deve essere garantito agli animali, in particolare rispetto al rumore durante gli eventi descritti.

Leggi il comunicato completo