Comune di Bolzano approva proposta LAV: stop agli animali come premi in sagre, lotterie, luna park e mercati

Il Consiglio Comunale di Bolzano ha approvato l’inserimento all’interno del proprio Regolamento di polizia urbana, un articolo dove vieta su tutto il territorio comunale di offrire direttamente o indirettamente animali in premio o vincita oppure in omaggio a qualsiasi titolo nelle mostre, nelle manifestazioni itineranti, nelle sagre, nei luna park, nelle lotterie, nelle fiere, nei mercati, in qualsiasi tipo di gioco o pubblico intrattenimento.

Quanto deciso dal Consiglio, si allinea a quanto hanno già applicato diversi comuni italiani tra cui i comuni di Laives e Merano.

“Purtroppo spesso non ci si sofferma su cosa questi animali devono sopportare, animali consegnati a persone spesso non esperte, per quanto riguarda i pesci rossi, rinchiusi in un sacchettino di plastica pieno d’acqua e con un aspettativa di vita molto bassa – ha commentato la responsabile locale LAV, Verena Pugliese - E’ inaccettabile che ancora nel 2021, si veda l’animale come un oggetto e paragonato ad un peluche, qualsiasi animale è un essere senziente, con stessi sentimenti, paure che abbiamo noi essere umani. Speriamo che quanto sancito, venga preso in considerazione da altri Comuni o ancor meglio sia applicato in ambito provinciale”.

Quanto approvato vieta tra l’altro anche di dare come premio i tradizionali pesci rossi del luna park, oggetto di nostre segnalazioni nelle scorse edizioni per carenze nella detenzione e confermato poi dagli enti preposti al controllo.

Nello specifico, gli animali venivano detenuti all’interno di una bacinella senza alcuna copertura, sottoposte al sole diretto e alle palline che lanciate cadevano all’interno della stessa.
Questa nuova norma vieta inoltre di regalare conigli, volatili e altre animali, inoltre servirà da deterrente per eventuali future manifestazioni dove gli animali verranno paragonati ad oggetti così come all’interno delle lotterie organizzate dai cacciatori animali da abbattere, caprioli, camosci, volpi, lepri etc.

La Sede LAV di Bolzano, ringrazia il Sindaco e il Consiglio comunale per avere accettato la richiesta. Un ringraziamento particolare va al Consigliere Claudio Della Ratta, che grazie al suo impegno nel tempo e supporto è stato possibile arrivare a questo risultato.

 

Foto (C) LAV - Pesci rossi sequestrati dalla Polizia di Roma Capitale nel 2015 e affidati a LAV: venivano offerti come premio in una giostra.