Già 118.000 firme per salvare i macachi che saranno accecati. Presidio a Torino

La straordinaria mobilitazione che abbiamo organizzato per salvare un gruppo di macachi che l’Università di Torino e Parma intendono sottoporre a un test classificato come “grave” e dunque invasivo, ha ottenuto in appena una settimana l’adesione delle prime 118.000 persone che hanno deciso di firmare l’appello al Ministro della Salute Giulia Grillo affinché revochi l’esperimento.

Questo conferma che la volontà dei tanti italiani contrari a questi esperimenti, e a questo progetto di ricerca nello specifico, non può essere ignorata né dalla politica, chiamata a far rispettare la normativa, né dai ricercatori.

  • Mercoledì 12 giugno (ore 10-15) l’Associazione organizzerà a Torino (Via Verdi, angolo via Sant’Ottavio) un presidio informativo, con il supporto della Sede LAV di Torino.

Invitiamo studenti e cittadini a partecipare al presidio e a firmare la petizione – afferma LAV Torino – Ricordiamo che la LAV è una associazione fermamente nonviolenta: l'iniziativa di mercoledì, come tutte quelle che seguiranno per salvare i macachi, è ispirata a criteri di rispetto per ogni creatura vivente e di pacifismo. LAV si dissocia pertanto da qualsiasi iniziativa o messaggio che non risponda a tali criteri”.

Continuate a sottoscrivere la petizione #CIVEDIAMOLIBERI che abbiamo attivato su Change.org per mettere fine, subito e prima che sia troppo tardi, a questo inutile vortice di dolore:

FIRMA ORA