Covid-19 e Regioni: ecco le novita' sull'accudimento degli animali

In queste settimane di emergenza abbiamo monitorato e segnalato sempre i provvedimenti delle Regioni riguardanti le uscite con il cane e l’accudimento degli animali.

Lo abbiamo fatto il 22 marzo con aggiornamenti l’1, il 5 e il 14 aprile per le successive “ondate” di Ordinanze e Decreti regionali. In attesa del nuovo DPCM in vigore dal 4 maggio prossimo, ecco le novità al 26 aprile:

 
FRIULI VENEZIA GIULIA

Decisione del 17 aprile della Direzione centrale salute e politiche sociali: Si autorizza la riapertura delle toelettature per cani, purché il servizio venga svolto per appuntamento, senza il contatto diretto tra le persone, e comunque in totale sicurezza nella modalità 'consegna animale-toelettatura-ritiro animale', utilizzando i mezzi di protezione personale e garantendo il distanziamento sociale”.


LOMBARDIA

Da lunedì 4 maggio potranno riaprire le toelettature visto l’articolo 1.3.B dell’Ordinanza 537 del 30 aprile del Presidente della Regione. Ordinanza assorbita dalla n.539 del  3 maggio “è consentita l’attività da parte degli esercizi di toelettatura degli animali di compagnia, purché il servizio venga svolto per appuntamento, senza il contatto diretto tra le persone, e comunque in totale sicurezza nella modalità “consegna animale – toelettatura - ritiro animale”, nonché le ulteriori attività previste dal codice ATECO 96.09.04 "utilizzando i mezzi di protezione personale e garantendo il distanziamento sociale”.
 

VENETO

Nota 27 aprile del Direttore-Coordinatore dell’Unità di Crisi  riapre le toelettature come attività di interesse pubblico.

PIEMONTE

L’Ordinanza n.50 del 2 maggio consente la riapertura delle toelettature per animali, punto 14, e l’addestramento dei cavalli, punto 13.

 
EMILIA ROMAGNA

Ordinanza n.69 del 24 aprile, punto 3: “A far data dal 27 aprile 2020 è consentita l’attività da parte degli esercizi di toelettatura degli animali di compagnia, purché il servizio venga svolto per appuntamento, senza il contatto diretto tra le persone, e comunque in totale sicurezza nella modalità 'consegna animaletoelettatura-ritiro animale', utilizzando i mezzi di protezione personale e garantendo il distanziamento sociale”.

LIGURIA

Ordinanza n.22 interviene ai punti 4, 10 e 11 su riapertura toelettature per appuntamento, allenamento e addestramento cavalli e cani.

MARCHE

Il Decreto del Presidente della Regione n.145 riapre le toelettature per animali. Con il Decreto del Presidente della Giunta Regionale 146 sono permessi ufficialmente gli ingressi in canili e gattili per adozioni.

LAZIO

La Nota 23 aprile della Direzione Generale Salute della Regione permette esplicitamente le attività finalizzate all’affido di animali dando al Gestore/Titolare della struttura, d’intesa con il Presidente dell’associazione di volontariato autorizzata (laddove presente), di individuare un Protocollo operativo validato dalla Asl veterinaria o dal Comune anche ai fini della motivazione degli spostamenti. Complicato quindi, ma possibile.

L'Ordinanza del 2 maggio fa riaprire le toelettature per animali, punto 2.g e allevamento e addestramento punto 2.

ABRUZZO 

L’Ordinanza 30 aprile al punto 1 consente la riapertura delle toelettature così come, al punto 2, le attività con cavalli.

PUGLIA

Ordinanza n. 214 del 28 aprile “Sino al 17 maggio 2020, è consentita l’attività da parte degli esercizi di toelettatura degli animali, purché il servizio venga svolto per appuntamento, senza il contatto diretto tra le persone, e comunque in totale sicurezza nella modalità “consegna animale toelettatura - ritiro animale”, utilizzando i mezzi di protezione personale e garantendo il distanziamento sociale.

SICILIA

La Circolare n.10 del 24 aprile a firma del Dirigente Generale della Protezione Civile Regionale rimanda alle FAQ nazionali in merito all’accudimento di cani, gatti, cavalli tenuti in luoghi distanti dall’abitazione che non fanno distinzioni fra giorni feriali o meno e, quindi, la Regione Siciliana torna indietro sul divieto di recarsi nei giorni festivi in terreni e aree verdi di proprietà o che si hanno in uso, contenuto nell’Ordinanza regionale n.17 del 18 aprile, articolo 3. Confermato dall’articolo 3 dell’Ordinanza n.18 .

L’Ordinanza 30 aprile all’articolo 5 consente la riapertura delle toelettature per animali