Impennata uso macachi con ricerca su Covid-19. Basta! Sosteniamo alternative

Da quando è iniziata la pandemia, la domanda di scimmie “da laboratorio” è diventata ancora più alta, aggravando un fenomeno già in aumento.
Il Italia il loro numero è già raddoppiato negli ultimi anni, nonostante l'uso di questi animali sia consentito solo in "via eccezionale".

Un vero e proprio business: pensate che ORA ogni animale arriva a costare fino a 12 mila euro!

Ma dopo decenni di inutili ricerche con animali e centinaia di migliaia di vittime, abbiamo l’obbligo morale e scientifico di cambiare!
Solo così potremo evitare davvero nuove pandemie!

Per questo, insieme alla coalizione internazionale Cruelty Free Europe, di cui facciamo parte, abbiamo chiesto alla Commissione Europea di sostenere con maggior investimenti i metodi alternativi all'uso di animali.

Questa è l’ultima possibilità per imparare dagli errori del passato, investire concretamente nella prevenzione delle malattie e nella ricerca scientifica “human based”: è il quinto punto del Manifesto LAV #noncomeprima, 6 obiettivi per tutti, cittadini, aziende, Istituzioni, condivisibili in toto o singolarmente, per far sì che questa pandemia sia l’ultima.

Leggi l'approfondimento di Michela Kuan