Storia del micio Teseo: in viaggio dal Messico a Roma grazie a LAV

Oggi vogliamo raccontarvi la storia del micio Teseo, una storia che sembra già scritta nel nome di eroe greco, imprigionato nel labirinto e fatto salvo da Arianna, grazie alla guida di un filo sottile.

Come il suo mitico omonimo, anche il nostro micio si è trovato “imprigionato” lontano da casa, bloccato a Guadalajara, in Messico da una labirintica burocrazia – resa ancor più intricata da informazioni non corrette sulle norme introdotte durante il lockdown globale - e impossibilitato ad arrivare in Italia, insieme a Paola che, dopo aver risieduto in Messico per alcuni anni aveva deciso di rientrare in Italia.

A quel punto, però, Paola scopre con meraviglia e grande preoccupazione, che non le è consentito di portare con sé Teseo, a causa di un’ordinanza europea che lo vieterebbe, per motivi legati al contenimento della pandemia in corso su scala mondiale.

Di fronte all’assoluta impossibilità che i due – Teseo e Paola – possano far ritorno in Italia insieme, un’amica decide di contattare noi di LAV: è davvero così come dicono? Teseo è davvero condannato a restare in Messico, o peggio, a separarsi per sempre dalla sua compagna umana?

Per fortuna, no. Consigliamo loro di rivolgersi direttamente alla Compagnia Aerea bypassando l'ignorante agenzia di viaggio, e le fuorvianti informazioni fornite. Una semplice informazione, filo sottile che conduce Teseo e Paola fuori da un labirinto che sembrava senza uscita.

Pochi giorni fa, arriva la notizia: Teseo ha potuto essere imbarcato da Guadalajara con destinazione Roma, con la sua compagna di sempre. Viaggio in cabina per entrambi. Eccoli felici nella foto della partenza e, oggi, finalmente a casa!

Una storia di viaggio in aereo con quattrozampe al seguito, come tante che ci vengono raccontate, spesso non facili in tempi “normali” e qui resa ancora più complicata dal contesto sanitario e da notizie non veritiere su divieti e ordinanze.

Come abbiamo fatto sin dall’inizio dell’emergenza, grazie al nostro frontdesk al quale sono arrivare questa e altre 15.000 richieste di aiuto, e come continuiamo a fare nell’ordinario, noi di LAV siamo al vostro fianco per assistervi ed informarvi, anche nelle piccole battaglie quotidiane, #dallapartedeglianimali, sempre.