Passeggiate col cane, Sindaco di Pescia riapre area sgambamento

In questo periodo sono chiuse anche le aree verdi recintate e i giardini pubblici e questo provvedimento contenuto nei diversi DPCM, sommato alla limitazione alla prossimità all’abitazione dovuta anche per le uscite con il cane anche in attuazione delle Ordinanze delle Regionifa sì che molti quattrozampe da diverse settimane non abbiano conosciuto che l’asfalto dei marciapiedi e le superfici degli appartamenti.

E’ così che è da salutare positivamente, uno dei segnali della possibile e auspicata ripresa della quotidianità, la decisione del Sindaco di Pescia (Pistoia), Oreste Giurlani, di riaprire – anche grazie alla sollecitazione nostra e di tanti cittadini - due mattine a settimana, in maniera controllata, una delle aree verdi di sgambamento della cittadina toscana. Un positivo esempio, speriamo, anche per gli altri Sindaci di tutta Italia.

Lo sgambatoio di Porta Fiorentina, aperto nel 2015 dallo stesso Sindaco Giurlani, e chiuso al pari di tutti i parchi pubblici dallo scorso 10 marzo come azione di contrasto al contagio, grazie a un’Ordinanza del Sindaco sarà gestito dalle Gav, le Guardie ambientali volontarie, su prenotazione che si attiva chiamando il centralino del Comune di Pescia (0572-4920), ogni martedì e giovedì dalle 8,30 alle 11,30. Potranno entrare, per un tempo massimo di 20 minuti, tre conduttori alla volta, periodo considerato adeguato alle esigenze degli animali.

“Abbiamo raccolto questa richiesta, che riguarda diversi animali con qualche problema di salute e grazie alle sempre preziose Gav possiamo attuare questa sperimentazione-  confermano Giurlani e Bellandi- per un servizio che valuteremo in corso d’opera. Insieme a tutto quello che stiamo facendo per le famiglie, le imprese e il territorio, era giusto fare anche qualcosa anche per gli animali, nell’ambito del nostro progetto-contenitore Pescia ama gli animali”.