In missione per i cani di Lampedusa: primo bilancio e prossime azioni

Buon successo nella prima settimana di attività a Lampedusa nell’ambulatorio veterinario pubblico allestito grazie alle donazioni della LAV e gestito con medici veterinari dell’ASP e dell’Ordine di Palermo con l’aiuto di volontari e dell’associazione locale “Il cuore ha 4 zampe”.

Sono stati 115 i cani visitati, 75 i prelievi per approfonditi controlli medici, 48 i cani microchippati che così sono ora giuridicamente riconosciuti, e 32 quelli sterilizzati.

Il Comune di Lampedusa ha chiesto che prima del nuovo intervento già programmato a settembre ci sia una settimana straordinaria per visite e microchippature che è stato concordato si svolgerà dal 6 al 12 agosto.

In quei giorni saranno anche posizionati dieci dispenser fissi di cibo e acqua in vari punti dell’isola e, visto il periodo di maggior afflusso turistico, saranno rafforzati i controlli anche grazie alla Polizia municipale presso aeroporto, porto, strade cittadine, spiagge e campagne, con i lettori di microchip donati dalla LAV nonchè  ci sarà la maggiore diffusione del depliant informativo sulla tutela dei cani, realizzato anche in lingua inglese e per il rispetto dell’Ordinanza firmata dal Sindaco il 6 luglio scorso con la quale si incentiva il censimento dei quattrozampe con la microchippatura e la sterilizzazione dei cani.