Antimafia: premio "Scomodo" a Ciro Troiano, responsabile Osservatorio zoomafia LAV

Nel corso del 25° Vertice Nazionale Antimafia che si è svolto a Bagno a Ripoli (Firenze), sabato 1° dicembre, è stato assegnato a Ciro Troiano, responsabile dell’Osservatorio Zoomafia LAV, il premio “Scomodo” per il suo impegno teso a contrastare gli interessi mafiosi a danno degli animali.

Il premio “Scomodo”, istituito dalla Fondazione Antonino Caponnetto e dall’Osservatorio Mediterraneo sulla Criminalità Organizzata e le Mafie, viene assegnato a coloro che per la loro attività sono “scomodi” alle varie mafie. A Troiano è stato riconosciuto il suo impegno ultraventennale per la lotta alla Zoomafia e per la diffusione della cultura della legalità e per la sua analisi del fenomeno criminale.

La stessa parola “Zoomafia” è stata coniata a metà degli anni ’90 da Troiano, insieme a “Zoocriminalità” e alla locuzione “zoocriminalità minorile”. L’Osservatorio Nazionale Zoomafia è un organismo finalizzato all'analisi criminologica dello sfruttamento degli animali da parte delle organizzazioni mafiose e rientra fra i sistemi di controllo informale della criminalità. Pubblica annualmente il "Rapporto Zoomafia".