Covid e visoni: Lombardia favorevole a divieto allevamenti

La Regione Lombardia, per voce della Vice Presidente e Ass.re alla Sanità Letizia Moratti, si rivolge al Governo per chiedere “di procedere alla dismissione definitiva degli allevamenti di visone e degli animali da pelliccia. C’è la necessità di prevenire future zoonosi, tutelando la salute delle persone”. 

Peccato però che questa istanza sia accompagnata da una spropositata richiesta di “immediati ristori” (13 milioni di euro) per agevolare la dismissione di 7 allevamenti! 

Il Governo non deve cadere nel “tranello” della Lombardia dove, in realtà, sono solo 2 gli allevamenti con animali presenti, mentre per le altre 5 strutture, 4 sono aperte solo sulla carta (non hanno animali dal 2019 ma il codice attività risulta ancora aperto) e l’altro è l’allevamento di Capralba (abbattuto a dicembre per focolaio di coronavirus). 

Ottima la decisione della Regione Lombardia che si allinea alla Regione Emilia Romagna e a quanto stiamo chiedendo da ormai un anno: la chiusura definitiva degli allevamenti di visoni, al momento sospesi fino al 31 dicembre.

Ora, senza regalare milioni agli allevatori ed ex-allevatori, il Ministro Speranza deve urgentemente disporre la chiusura definitiva in uno dei prossimi Decreti-legge relativi all’emergenza sanitaria.

Comunicato stampa integrale

Simone Pavesi
Responsabile Area Moda animal free