I Cani di Lampedusa: positivo bilancio per la nostra missione sul campo

Volge al termine la settimana che ha visto LAV impegnata sul campo a Lampedusa, dal 14 al 18 gennaio, per assicurare cure e interventi sanitari ai cani e ai gatti randagi dell’Isola. 

Un bilancio molto positivo:

  • 51 sterilizzazioni, di cui 10 cani e 41 gatti, 
  • 11 cani microchippati
  • 15 cani visitati e curati dai veterinari
  • 7 colonie feline individuate

Agli interventi veterinari in senso stretto, va aggiunto l’inizio del censimento delle colonie feline: al momento ne sono state individuate 7, la cui presenza sull’isola viene in questo modo riconosciuta e tutelata, parificando lo “status” dei gatti che ne fanno parte a quello dei cani accuditi sul territorio e assicurando loro analoga attenzione e cura.

Si tratta della quarta “missione” LAV a Lampedusa in soli sette mesi, realizzata in stretta collaborazione e con il prezioso contributo del  Sindaco del Comune di Lampedusa e Linosa, Totò Martello, dell’ASP veterinaria di Palermo, dell’associazione locale “Il cuore ha 4 zampe” e di altri volontari locali, che ringraziamo.  

"Siamo soddisfatti del grande lavoro svolto in questi giorni – dichiara Ilaria Innocenti, responsabile LAV area Animali Familiari, che ha coordinato le attività – sono risultati importanti che ci spingono a rilanciare il nostro impegno, a dimostrazione che prevenire e contrastare il randagismo è possibile, anche e soprattutto al Sud, grazie alla sinergia con il territorio e con le istituzioni”.

Per assicurare continuità a Progetto Isola, LAV sarà a Lampedusa con una nuova missione in primavera, che prevedrà degli interventi nelle scuole, e due settimane di intervento sul campo nel periodo estivo.

Per sostenere il progetto, seguirne i progressi, contribuire al mantenimento e alla gestione dei cani liberi e accuditi sul territorio, o adottarne uno:

SOSTIENICI