Battuta Zoomarine: no a richiesta d'urgenza procedimento a carico LAV

Il Tribunale Civile di Velletri (Roma) ha dichiarato inammissibile la richiesta di urgenza con cui Zoomarine chiedeva la rimozione delle notizie, che riteneva diffamatorie e infondate, che abbiamo diffuso dopo le ispezioni della scorsa estate, dalle quali erano scaturiti report che ipotizzavano diverse irregolarità all’interno della struttura di Torvaianica. Il Tribunale ha anche condannato Zoomarine al risarcimento di 1700€ relativo alle spese legali che abbiamo sostenuto.

Zoomarine ci accusava di avergli causato un danno di diversi milioni di euro, a seguito della pubblicazione dei due report sui livelli di rumore inflitti a delfini e pinnipedi durante gli spettacoli, e su una delle attrazioni di punta del parco, lo “Show con i delfini”, chiedeva la rimozione da questo sito web delle relative notizie, e un risarcimento danni di €1000 euro per ogni giorno di permanenza delle notizie sui nostri canali. Per far questo gli avvocati di Zoomarine hanno richiesto il procedimento d’urgenza ex 700 CPC, benché solitamente non applicabile a danni esclusivamente economici.

Accuse totalmente infondate e assurde, considerata la legittimità dell’Associazione a diffondere attraverso i nostri canali, ancor più su questo sito web, testata giornalistica registrata, i risultati delle nostre attività in difesa degli animali.